Viaggi online come sabbie mobili

Offerte speciali su internet limitate nel tempo che in realtà non comportavano nessuno sconto: è questa l’accusa mossa da Which? Travel, associazione inglese di consumatori, che ha chiamato in causa diversi big dei viaggi online.

Which? avrebbe passato al vaglio le offerte pubblicate sul web per tre settimane tra luglio e agosto, riscontrando che in numerosi casi le medesime vacanze erano disponibili dopo la scadenza della promozione a prezzi uguali o addirittura inferiori rispetto a quanto pubblicizzato per il periodo del presunto sconto: per la precisione, questo è accaduto in 16 casi su 30, ovvero più del 50%.

Il consiglio è quello di confrontare le offerte trovate online con altre proposte di viaggio, per verificare che la vacanza sia proposta con un effettivo risparmio.

Fonte: TTG Italia

Posted on 3 gennaio 2018 in Destinazioni, Incoming, News

Share the Story

About the Author

Pierluigi Polignano. Economista del Turismo, fondatore di "Made in Puglia®"

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to Top

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi