5,5 miliardi di euro di risarcimenti

Voli cancellati e ritardi sono uno scenario purtroppo abbastanza consueto, soprattutto nei periodi di picco, che coincidono con le vacanze. Quest’anno, secondo refund.me, per i soli mesi estivi, i passeggeri europei possono esigere una cifra pari a 5,5 miliardi di euro di risarcimenti.

I casi in cui è previsto il risarcimento non sempre sono noti ai viaggiatori: per quanto riguarda i ritardi, ad esempio, è sufficiente che un volo venga rimandato per più di tre ore per richiedere rimborsi tra 250 e 600 euro, a seconda che la tratta sia di corto o lungo raggio. Il rimborso, inoltre, secondo il regolamento europeo, spetta ad ogni componente del nucleo familiare coinvolto nel viaggio: compresi i bambini sotto i 12 anni.

Le richieste di rimborso, dicono ancora gli esperti di refund.me, hanno il 98% di successi se si arriva ad una decisione davanti a un legale.

Posted on 11 settembre 2017 in Fun, News

Share the Story

About the Author

Pierluigi Polignano. Economista del Turismo, fondatore di “Made in Puglia®”

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to Top