Il primo volo low cost sugli Usa

Fino a pochi anni fa sembrava solo un’ipotesi. Oggi è realtà. Ieri è partito il primo volo low cost tra Italia e Stati Uniti: alle 17:25, il Boeing 787 Dreamliner di Norwegian è decollato da Roma Fiumicino con il codice DY7023 per atterrare 9 ore dopo a New York, sullo scalo di Newark. Il costo? Per la sola andata, i prezzi partono a 179 euro a persona; ma, a gennaio, la tariffa può scendere fino a 140 euro.

Ieri dunque, è crollata l’ultima barriera che separava il mondo low cost dalle major: il lungo raggio. Per il Roma-New York  niente business class, 32 posti in premium e 259 in economy.

Ma questo è solo l’inizio: domani 11 novembre partiranno i voli tra Roma e Los Angeles; mentre il 6 febbraio del prossimo anno decolleranno i collegamenti per San Francisco-Oakland, sempre dalla Capitale.

Norwegian arriva così per prima in Italia nella corsa delle low cost ai voli intercontinentali: una gara che, secondo alcuni, rappresenterà il vero terreno di sfida per il trasporto aereo nei prossimi anni. I due mondi, major e no frills, negli ultimi anni in realtà si sono sempre più avvicinati: da un lato le compagnie tradizionali hanno scoperto le potenzialità dei ricavi ancillari, lavorando sulla leva del prezzo; dall’altra, i business model low cost più radicali sono dovute scendere a compromessi, ad esempio con l’apertura alla distribuzione fisica.

Fonte: TTG Italia

Posted on 10 novembre 2017 in Destinazioni, Journal, News

Share the Story

About the Author

Pierluigi Polignano. Economista del Turismo, fondatore di “Made in Puglia®”

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to Top